Tutti gli articoli relativi a
Lc 15,1-3.11-32


Lc 15,1-3.11-32

relazioni svelate e sanate

relazioni svelate e sanate

In quel tempo, si avvicinavano Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro». Ed egli disse loro questa parabola: «Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: “Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta”. Ed egli divise tra loro le sue sostanze. Pochi giorni dopo, il figlio… Continua

Lc 15,1-3.11-32

Un cammino benedetto: ritornare in sé

Un cammino benedetto: ritornare in sé

Sabato II Settimana di Quaresima Mi 7,14-15.18-20    Sal 102   Lc 15, 1-3.11-32 Una parabola tanto nota, eppure sempre nuova e consolante per la nostra vita. Il figlio dissoluto si allontanò. Dissoluto: senza salvezza, senza soluzione. Ma nel buio, ritornò in sé: ciò che di più bello e vero ci possa capitare. Quando ritorniamo in noi stessi, accompagnati dalla grazia di Dio, troviamo la nostra verità più profonda, la nostra appartenenza,… Continua

Lc 15,1-3.11-32

Ritorno alla vita

Sabato  II Settimana di Quaresima Mi 7,14-15.18-20    Sal 102    Lc 15,1-3.11-32 “Si avvicinavano a Lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo”. Tutti si avvicinavano a Lui. Costoro avevano capito che in Gesù potevano trovare parole di speranza; in lui intravedevano qualcuno che poteva liberarli dal loro peso, da quella condizione che i farisei condannavano, con cui consideravano loro perduti. In Gesù questi trovano accoglienza, vedono una possibilità di… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio