Tutti gli articoli relativi a
Lc 10,25-37


Lc 10,25-37

Il nostro prossimo

Il nostro prossimo

Lunedì XXVII Settimana del Tempo Ordinario Gn 1,1 – 2,1.11       Cant. Gn 2,3-5.8     Lc 10,25-37 Beata Vergine Maria del Rosario, memoria “Chi è il mio prossimo?”, “Chi è stato prossimo?”. Sono due domande alle quali è possibile rispondere solo spostando l’attenzione da noi stessi all’altro. Lo sguardo del dottore della Legge è a sé stesso, a ciò che deve fare “per sé”, per ereditare la vita eterna. Gesù con… Continua

Lc 10,25-37

Il nostro prossimo

Lunedì XXVII Settimana del Tempo Ordinario Gal 1,6-12   Sal 110   Lc 10,25-37 Alla domanda “E chi è mio prossimo?” Gesù non risponde direttamente ma racconta una parabola dal punto di vista del “prossimo”. Così il dottore della Legge e noi che leggiamo, vediamo la scena dal punto di vista dell’uomo ferito, lasciato mezzo morto. E alla fine Gesù chiede “chi è stato prossimo?” e comanda: “Va’ e anche tu fa’ così!”. Gesù… Continua

Lc 10,25-37

La vera domanda

La vera domanda

“In quel tempo, un dottore della Legge si alzò per mettere alla prova Gesù e chiese: «Maestro, che cosa devo fare per ereditare la vita eterna?». Gesù gli disse: «Che cosa sta scritto nella Legge? Come leggi?». Costui rispose: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente, e il tuo prossimo come… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio