Tutti gli articoli relativi a
Gv 16,16-20


Gv 16,16-20

Destinati alla gioia

Destinati alla gioia

Giovedì VI Settimana di Pasqua At 18,1-8     Sal 97  Gv 16,16-20 “In verità, in verità io vi dico…”, Gesù sta per affermare un dato della fede, sta per dire qualcosa di stabile: il tempo del silenzio, della sua assenza sarà un momento di pianto e di gemito che spiega il mistero della Croce. Il mondo, chi non vive l’esperienza della fede in Gesù, invece si rallegrerà. È un rallegrarsi che… Continua

Gv 16,16-20

Poco e tanto tempo

Poco e tanto tempo

Giovedì VI Settimana di Pasqua At 18,1-8   Sal 97   Gv 16,16-20 Il vangelo ci porta alla sera tardi del giovedì prima della pasqua e Gesù dice: per un poco mi vedrete. Come lo vedranno? Nell’agonia nell’orto, legato, schernito, poi lo vedranno ucciso. Non è proprio un vedere gioioso, anzi. È un tempo di tristezza, un poco tempo: poche ore che lo vedranno così e poi per un po’ di tempo non lo… Continua

Gv 16,16-20

Gioia a modo di Dio

Gioia a modo di Dio

Giovedì VI Settimana di Pasqua At 18,1-8   Sal 97   Gv 16,16-20 Gesù parla di un tempo in cui non lo vedranno più e di un tempo in cui lo vedranno, perché egli va al Padre. Queste parole, come spesso succede nel vangelo di Giovanni, possono avere più applicazioni.  Le pronuncia nel discorso dopo l’ultima cena, immediatamente prima dell’inizio della passione. Una prima applicazione è proprio alla sua passione e morte seguita dalla… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio