Uno sguardo fraterno

Uno sguardo fraterno

Francesco d’Assisi è conosciuto come il “fratello universale”. Lo è, certamente, anche per credenti di altre religioni e per tutti coloro che credono nell’uomo, religiosi o meno. Cosa ha di speciale quest’uomo? Ha voluto essere fratello, ha saputo essere fratello e continua ad insegnarci ad essere fratelli. Questo piccolo libro vorrebbe entrare nel mistero del suo sguardo fraterno prendendo come guida i suoi Scritti. La riflessione si divide in due… Continua

il settimo fratello

il settimo fratello

In quel tempo, Gesù disse ai farisei: «C’era un uomo ricco, che indossava vestiti di porpora e di lino finissimo, e ogni giorno si dava a lauti banchetti. Un povero, di nome Lazzaro, stava alla sua porta, coperto di piaghe, bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola del ricco; ma erano i cani che venivano a leccare le sue piaghe. Un giorno il povero morì e fu portato… Continua

Dalle prime predicazioni al primo nucleo della “Fratellanza”

Dalle prime predicazioni al primo nucleo della “Fratellanza”

Francesco iniziò la missione apostolica, predicando sui sagrati delle Chiese della sua città, in particolare nei luoghi della sua infanzia e della sua giovinezza; frequenti erano le apparizioni presso la Chiesa di San Nicolò, ma più ancora presso quella della sua originaria parrocchia di San Giorgio. Egli predicava di cuore. Era dotato di un’ improvvisazione ispirata, liberandosi in quella magia della parola estemporanea, virtuosa, calda, corale, dettata direttamente dall’anima in… Continua

Chiara: figlia, sorella… madre. Le relazioni culla di misericordia

Chiara: figlia, sorella… madre. Le relazioni culla di misericordia

San Damiano, Assisi, 1211 circa. In questa chiesetta appena fuori dalle mura di Assisi, che aveva restaurato pietra dopo pietra con le sue mani, Francesco conduce Chiara, la prima donna che vede in controluce nella vita del poverello la vocazione a cui il Signore la sta chiamando. Là Chiara risponde al Padre delle Misericordie sapendosi figlia amata e custodita, e ben presto accoglie dal Padre il dono di altre donne… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio