In cosa abbondo?

In cosa abbondo?

Martedì XXIII settimana del Tempo Ordinario Col 2,6-15   Sal 144   Lc 6,12-19 Nella Parola di oggi ricorre l’atteggiamento dell’abbondare. Incontriamo l’azione misericordiosa di Dio, la sua tenerezza che si espande su tutti, ci sono tante persone che cercano un bene più grande; c’è l’invito all’abbondanza della gratitudine; c’è Gesù che dedica tanto tempo continuato alla preghiera.  C’è anche tanto realismo: Gesù prende su di sé e consola il dolore di tutti perché… Continua

Preghiamo con sant’Antonio. Le più belle preghiere

Preghiamo con sant’Antonio. Le più belle preghiere

La più ricca, varia e completa raccolta di preghiere dedicate al Santo di Padova. Orazioni tratte dai Sermoni, ispirate ai suoi miracoli e ai suoi simboli, legate alla tradizione popolare, regionale, ritrovate nei libri antichi o sul retro delle immaginette, e altre ancora del tutto nuove. 1.Preghiere tratte dai Sermoni di sant’Antonio 2.Preghiere ispirate ai miracoli di sant’Antonio 3.Preghiere ispirate ai simboli di sant’Antonio 4.Preghiere tradizionali 5.Preghiere regionali 6.Preghiere popolari… Continua

Al centro per riconoscere il Centro

Al centro per riconoscere il Centro

Lunedì XXIII Settimana del Tempo Ordinario Col 1,24 – 2,3 Sal 61 Lc 6,6-11 “Fermatevi! Sappiate che io sono Dio”, con queste parole del Salmo 46 possiamo sintetizzare il senso del riposo sabbatico: fermarsi, sì, ma per sapere che Dio è Dio. Fermarsi dunque, e riconoscere che il Signore ci chiama al centro, e si prende cura di noi, perché noi abbiamo bisogno di Lui! Solo in obbedienza a Lui… Continua

Domenica 8 settembre 2019, XXIII TEMPO ORDINARIO

Domenica 8 settembre 2019, XXIII TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo Luca 14,25-33 In quel tempo, una folla numerosa andava con Gesù. Egli si voltò e disse loro: «Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. Colui che non porta la propria croce e non viene dietro a me, non può essere… Continua

Tu sei riposo

Tu sei riposo

Sabato XXII Settimana del Tempo Ordinario Col 1,21-23 Sal 53 Lc 6,1-5 La Legge prescrive che nel settimo giorno, lo shabbat, l’uomo si astenga da ogni lavoro e da qualunque semplice azione. È un segno con cui l’ebreo osservante fa memoria dell’opera creatrice di Dio e, con riconoscenza, partecipa al suo riposo. È strano: Gesù sembra scegliere intenzionalmente di guarire, operare, mangiare in giorno di sabato…Con i suoi discepoli insiste… Continua

venire a Lui, venire dietro a Lui

venire a Lui, venire dietro a Lui

In quel tempo, una folla numerosa andava con Gesù. Egli si voltò e disse loro: «Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. Colui che non porta la propria croce e non viene dietro a me, non può essere mio discepolo. Chi di… Continua

Sposo eccellente

Sposo eccellente

Venerdì XXII Settimana del Tempo Ordinario Col 1,15-20 Sal 99 Lc 5,33-39 Mentre i farisei cercano di trarre in inganno Gesù, lui parla di relazione sponsale. I discepoli di Gesù mangiano e bevono, nonostante che il Signore indichi come mezzi efficaci il digiuno e la preghiera. Il digiuno rappresenta il rapporto che abbiamo con la terra, con il nostro corpo, con i beni materiali: la vita, essendo un dono, non… Continua

Pedagogia di Gesù

Pedagogia di Gesù

Giovedì XXII settimana del Tempo Ordinario Col 1,9-14 Sal 97 Lc 5,1-11 L’incontro di Gesù con Simon Pietro avviene nella vita quotidiana, caratterizzata dal lavoro, dalla stanchezza, dall’insuccesso, dalla paura di aver lavorato invano, di aver sbagliato. Luca non dice che Simone fosse lì ad ascoltare Gesù. Anzi dal contesto sembra che egli fosse assorto dal proprio lavoro: stava lavando le reti dopo l’inutile pesca. È Gesù che prende l’iniziativa… Continua

Voci e parole

Voci e parole

Mercoledì XXII Settimana del Tempo Ordinario Col 1,1-8 Sal 51 Lc 4,38-44 La parola di Gesù salva. La sua voce mite e potente agisce: risolleva, benedice, guarisce, annuncia il regno di Dio. E poi… “non lascia parlare i demoni”. Gesù ha una parola autorevole sul male, lo sconfigge, non gli lascia spazio. Infatti anche il male ha una voce. Inizia ad operare parlando. La sua voce ingannevole mormora, accusa, divide…. Continua

Dolce rovina

Dolce rovina

Martedì XXII settimana del Tempo Ordinario 1Ts 5,1-6.9-11 Sal 26 Lc 4,31-37 San Gregorio Magno Suona molto forte ascoltare la domanda “Gesù sei venuto a rovinarci?”… Ma dobbiamo essere vigilanti: l’avversario con la sua astuzia, tenta in molti modi di allontanarci da Dio, confonde il bene con il male, le luce con le tenebre, la verità con la menzogna. Certamente Gesù non rimane con le mani in mano, viene con… Continua

San Francesco, il cavaliere di Gesù

San Francesco, il cavaliere di Gesù

San Francesco nacque ad Assisi nel 1181 o 1182. La sua era una famiglia ricca; il padre, Pietro di Bernardone, era un commerciante di stoffe preziose. A Francesco piacevano i vestiti belli; trascorreva le giornate con gli amici, tra feste e divertimenti. Era molto ambizioso, aveva sete di gloria e di avventure. Il suo sogno era diventare cavaliere. Il Signore prese sul serio i suoi desideri e i suoi sogni… Continua

La superbia ci priva del bene

La superbia ci priva del bene

Lunedì XXII Settimana del Tempo Ordinario 1Ts 4,13-18 Sal 95 Lc 4,16-30 Gesù viene a portare un messaggio di pace, di speranza. Viene a “proclamare l’anno di grazia del Signore”, il giubileo, la liberazione. E sceglie di iniziare la sua missione proprio nella sua città, fra le persone a lui più vicine, a Nazaret. Eppure è proprio il conoscere le umili origini di Gesù, «Non è costui il figlio di… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio