Uno sguardo fraterno

Uno sguardo fraterno

Francesco d’Assisi è conosciuto come il “fratello universale”. Lo è, certamente, anche per credenti di altre religioni e per tutti coloro che credono nell’uomo, religiosi o meno. Cosa ha di speciale quest’uomo? Ha voluto essere fratello, ha saputo essere fratello e continua ad insegnarci ad essere fratelli. Questo piccolo libro vorrebbe entrare nel mistero del suo sguardo fraterno prendendo come guida i suoi Scritti. La riflessione si divide in due… Continua

Come santa Chiara mangiò con san Francesco e co’ suoi compagni in Santa Maria degli Angeli

Come santa Chiara mangiò con san Francesco e co’ suoi compagni in Santa Maria degli Angeli

Chiara e Francesco erano grandi amici ed entrambi grandi amici di Dio. Il guaio era che una viveva sempre con le sue sorelle a S. Damiano, da cui praticamente non usciva mai. E l’altro, assieme ai suoi fratelli, se ne andava sempre in giro per il mondo. Quando capitava ad Assisi, non mancava mai di far visita a Chiara. Che ne era assai felice, ma… Ella avrebbe ardentemente desiderato mangiare… Continua

Domenica 3 settembre 2017, XXIIª TEMPO ORDINARIO

Domenica 3 settembre 2017, XXIIª TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo Matteo 16,21-27 In quel tempo, Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risorgere il terzo giorno. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo dicendo: «Dio non voglia, Signore; questo non ti accadrà mai». Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Va’ dietro a… Continua

Questione di posizioni. Questione di identità.

Questione di posizioni. Questione di identità.

In quel tempo, Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risorgere il terzo giorno. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo dicendo: «Dio non voglia, Signore; questo non ti accadrà mai». Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Va’ dietro a me, Satana! Tu mi… Continua

F come… farisei!

F come… farisei!

Per noi sono così noti da prestarsi facilmente per qualche epiteto non certo simpatico: fariseo! Che è come dire “falso” e “ipocrita”. Di farisei, e dei loro compari scribi, ne è infatti strapieno il Vangelo (solo quello e il resto del Nuovo Testamento, perché in quello Antico ancora non esistevano come gruppo con questo nome). Molte delle parole di Gesù, non solo le immancabili invettive ma anche alcune parabole (cf…. Continua

Domenica 27 agosto 2017, XXIª TEMPO ORDINARIO

Domenica 27 agosto 2017, XXIª TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo Matteo 16,13-20 In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti». Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù gli disse: «Beato sei tu,… Continua

Il lupo di Gubbio: da san Francesco d’Assisi a don Primo Mazzolari

Il lupo di Gubbio: da san Francesco d’Assisi a don Primo Mazzolari

Un’occasione per tutti gli appassionati di francescanesimo, per incontrare in maniera originale e provocatoria il lupo di Gubbio! Che diventa metafora di tutte le nostre paure, in particolar modo degli altri. Venerdì 1° settembre 2017, ore 21 Centro Parrocchiale dell’Arcella, Padova Con fra Giancarlo Zamengo e fra Fabio Scarsato, Messaggero di sant’Antonio In occasione della presentazione del libro Francesco d’Assisi e il lupo Edizioni Messaggero Padova Siamo all’interno della sagra… Continua

Elogio del passeggio. A proposito di terrorismi…

Elogio del passeggio. A proposito di terrorismi…

Qualche stupido e del tutto personale pensiero a ruota libera a margine dei vari attentati terroristici che hanno funestato purtroppo questi ultimi mesi. Causando morti, troppi, innocenti da una parte; e morti, colpevoli, dall’altra. Ma pur sempre morti, spesso giovani da entrambe le parti: coetanei che per credere davvero a ciò che sono e a ciò che fanno, e per difenderlo, uccidono altri coetanei altrettanto convinti di quello che stanno… Continua

Domenica 20 agosto 2017, XXª TEMPO ORDINARIO

Domenica 20 agosto 2017, XXª TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo Matteo 15,21-28 In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco, una donna Cananèa, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché… Continua

due in uscita

due in uscita

In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché ci viene dietro gridando!»…. Continua

Passione e morte di san Francesco

Passione e morte di san Francesco

Dopo un periodo di forzato riposo, sperando invano di ritemprare il suo corpo infermo, sebbene impedito nel camminare, Francesco volle comunque intraprendere una nuova missione apostolica, muovendosi, questa volta, dentro il perimetro Umbro ed in parte nelle Marche. Purtroppo, però, nonostante in groppa ad un asinello ed aiutato dai suoi confratelli, erano quelle pellegrinazioni delle dolorosissime stazioni della Via Crucis, dalle quali dovette ben presto desistere. Era ormai preda dei… Continua

L’orto delle Clarisse

L’orto delle Clarisse

Scrive Chiara d’Assisi nella sua Regola: «E come io, insieme con le mie sorelle, sono stata sempre sollecita nel custodire la santa povertà […] così le abbadesse che mi succederanno e tutte le sorelle, siano tenute ad osservarla inviolabilmente fino alla fine: vale a dire nel non ricevere o avere possessi o proprietà o anche qualunque cosa che ragionevolmente possa dirsi proprietà, se non quel tanto di terra che richiede… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio