Invece io rimango

Invece io rimango

Martedì fra l’Ottava di Pasqua At 2,36-41   Sal 32   Gv 20,11-18 Il vangelo di oggi, al v.11, nella sua versione integrale dice “invece Maria” resta lì. Cosa vuol dire questo invece? È in contrasto con i discepoli, Simon Pietro e Giovanni, che lei stessa aveva chiamato per dirgli che il sepolcro era vuoto. Loro, con lei, erano andati al sepolcro e, dice il vangelo “non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè… Continua

La strada della fede

La strada della fede

Lunedì fra l’Ottava di Pasqua At 2,14.22-33          Sal 15      Mt 28,8-15 La risurrezione di Gesù è un evento che mette in movimento: da un lato le donne che con timore e tremore corrono dai discepoli, dall’altro le guardie che vanno dai capi dei sacerdoti. Tutti annunciano quanto è accaduto: nella tomba Gesù non c’è più! Un fatto, una verità, difficile da comprendere, che mette in moto anche noi: o nella… Continua

Pasqua di Risurrezione 2019

Pasqua di Risurrezione 2019

“E’ scomparsa l’amara radice della croce, è sbocciato il fiore della vita con i suoi frutti. Chi giaceva nella morte, è risorto nella gloria. Al mattino è risorto, chi alla sera era stato sepolto, affinché si adempisse la parola del salmo: ‘Alla sera perdura il pianto, ma al mattino ecco la gioia’ (Sal 29)”.  (S. Antonio di Padova) A Pasqua la creazione si risveglia ed è un incanto per gli… Continua

cose di lassù, cose di quaggiù

cose di lassù, cose di quaggiù

Fratelli, se siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove è Cristo, seduto alla destra di Dio; rivolgete il pensiero alle cose di lassù, non a quelle della terra. Voi infatti siete morti e la vostra vita è nascosta con Cristo in Dio! Quando Cristo, vostra vita, sarà manifestato, allora anche voi apparirete con lui nella gloria. (Col 3,1-4) Domenica di Pasqua 2019 – anno C – La… Continua

Amore silenzioso, attesa della vita

Amore silenzioso, attesa della vita

Sabato della Settimana Santa Il silenzio è quiete, sollievo spesso desiderato, ma anche un pericolo che si sfugge volentieri, un vuoto che a volte spaventa. Ci costringe infatti a guardare agl’inferi del nostro cuore, con tutte le sue inquietudini e contraddizioni. “Oggi sulla terra c’è grande silenzio e solitudine” dice l’antica omelia del sabato santo, che si recita oggi nell’Ufficio delle letture. Il silenzio del sabato Santo ci dice che… Continua

Carlos de Dios Murias, frate minore conventuale, martire

Carlos de Dios Murias, frate minore conventuale, martire

«È preferibile morire giovani avendo fatto qualcosa, che non vecchi senza aver fatto nulla» Il nostro Ordine dei Frati Minori Conventuali si prepara nuovamente a rendere lode e onore all’Altissimo e Onnipotente Dio, perché uno dei suoi frati sarà presto aggiunto alla lunga schiera dei beati martiri che hanno saputo fare della loro vita e morte seme fecondo e Vangelo vivente per tutti coloro che cercano la salvezza. Carissimi frati,… Continua

Presenza di una vita donata

Presenza di una vita donata

Mercoledì della Settimana Santa Is 50,4-9a    Sal 68    Mt 26,14-25 Giuda tradisce il Maestro, consegnandolo ai sacerdoti per pochi soldi. Ma Gesù, nel suo cuore, si è già totalmente consegnato a noi per amore, in perfetta obbedienza al Padre. Sa che la sua passione, morte e risurrezione ci aprirà la strada verso il cielo. Le ultime ore di vita sono per il Signore momenti intensi, profondamente umani, alcuni lieti, altri… Continua

Nella notte forte come la morte è l’amore

Nella notte forte come la morte è l’amore

Martedì della Settimana Santa Is 49,1-6   Sal 70   Gv 13,21-33.36-38 Dopo il gesto di profondo amore e tenerezza di Maria, la discepola che amava nel silenzio e nella totale gratuità Gesù, oggi il Vangelo ci immette nelle tenebre del cuore umano, capace di non riconoscere il suo Signore, di tradirlo e perfino di rinnegarlo.  “Ed era notte”, dice il vangelo. Un’esperienza simile prima o dopo capita a tutti. Crediamo di essere pronti… Continua

Il profumo del dono

Il profumo del dono

Lunedì della Settimana Santa Is 42,1-7          Sal 26      Gv 12,1-11 La casa di Betania, che era stata invasa dalla tristezza e dal cattivo odore della morte, ora, a poco tempo dalla resurrezione di Lazzaro, è invasa dal profumo del nardo. Quello di Maria è un gesto che indica amore e riconoscenza verso colui che ha riportato in vita il fratello. Ma suggerisce anche la grandezza del desiderio di Maria di… Continua

Tu, Signore, non stare lontano

Tu, Signore, non stare lontano

Salmo Responsoriale [Sal 21 (22)]: rit.: Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? / Si fanno beffe di me quelli che mi vedono, / storcono le labbra, scuotono il capo: / «Si rivolga al Signore; lui lo liberi, / lo porti in salvo, se davvero lo ama!». R. Un branco di cani mi circonda, / mi accerchia una banda di malfattori;… Continua

Uno in Te

Uno in Te

Sabato V Settimana  Tempo di Quaresima Ez 37,21-28   Ger 31,10-12b.13    Gv 11,45-56 Un sommo sacerdote profetizza, senza saperlo, una verità decisiva: la vita di Gesù offerta per amore. Caifa, nella sua ottica limitata, pensa ai suoi interessi, al suo popolo, a difendersi dai Romani. Ma, inconsapevolmente, preannuncia la nostra salvezza: un solo uomo, che è il Messia, il Figlio di Dio, donerà la sua vita per la salvezza di ogni figlio… Continua

In disparte posso capire

In disparte posso capire

Venerdì V Settimana di Quaresima Ger 20,10-13          Sal 17          Gv 10,31-42 Il profeta Geremia ci racconta di un giusto perseguitato che cerca con fede e gioia profonda il suo Signore, che solo può liberarlo! Anche Gesù è al centro di una disputa, lo vogliono lapidare. Gesù chiede ai suoi interlocutori di aprire gli occhi, di guardare la realtà, di contemplare le opere che Lui compie. Rimanda così la risposta… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio