Mt 9,14-17

Amore sempre nuovo

Amore sempre nuovo

Sabato XIII Settimana del Tempo Ordinario Am 9,11-15      Sal 84       Mt 9,14-17 I giudei e i discepoli di Giovanni digiunavano “molte volte”. La Legge in realtà prevedeva un solo giorno di digiuno durante l’anno, per la festa dello jom kippur. Evidentemente c’era in loro un desiderio di pienezza e di novità. Gesù viene a portare questa novità insegnando la vita in pienezza non si conquista con l’obbedienza perfetta a una… Continua

Gv 20,24-29

Chiedere cose grandi

Chiedere cose grandi

Venerdì XIII Settimana del Tempo Ordinario 2Re 25,1-12      Sal 136     Gv 20,24-29 San Tommaso apostolo, festa Davvero il Signore Gesù non vuole perdere nessuno di coloro che ama, che ha chiamato a sé. E non si dimentica di Tommaso, della sua assenza nel Cenacolo, dei suoi dubbi, della sua delusione, della sua paura. Ma non si dimentica nemmeno della sua fede schietta, la fede che ha vissuto nel rispondere… Continua

Poter tornare a casa

Poter tornare a casa

Giovedì XIII Settimana del Tempo Ordinario 2Re 25,1-12      Sal 136     Mt 8,1-4 Gesù è a Cafarnao, nella sua città, potremmo dire a casa, il luogo dove aveva posto il centro del suo ministero. Ed ecco che un uomo paralitico gli viene portato da alcune persone che hanno la bontà di compiere un gesto di misericordia. Sono uomini solidali e gratuiti, dei quali Gesù coglie subito la fede. “Coraggio figlio, ti… Continua

Mt 8,28-34

Il male sa bene quando arriva il bene

Mercoledì XIII Settimana del Tempo Ordinario Am 5,14-15.21-24   Sal 49   Mt 8,28-34 “I due indemoniati uscivano dai sepolcri … furiosi”. Il male fa dimorare nei sepolcri, cioè nella morte. La parola “sepolcro”, in greco, ha la stessa radice di “memoria”. L’uomo vive nella memoria di essere mortale e fragile. Questo lo fa temere, a volte infuriare: contro sé stesso e contro gli altri. Gesù viene a liberarci da questa furia. Ci guarisce… Continua

Mt 8,23-2

Aumenta la mia fede

Aumenta la mia fede

Martedì XIII Settimana del Tempo Ordinario Am 3,1-8;4,11-12   Sal 5   Mt 8,23-27 Come i discepoli e grazie anche alla loro sequela di Gesù, noi impariamo e cresciamo nella fede. Lo seguono, si accostano a lui per svegliarlo, e lo contemplano stupiti. Possiamo prendere queste tre azioni come luce per noi, per comprendere come il Signore vuole “aumentare” la nostra fede, nella semplicità delle nostre giornate. Il primo atteggiamento è quello di andare… Continua

Mt 16,13-19

Diversi ma uniti

Diversi ma uniti

Lunedì XIII Settimana del Tempo Ordinario At 12,1-11   Sal 33   2Tm 4,6-8.17-18   Mt 16,13-19 Santi Pietro e Paolo apostoli  Oggi ricordiamo e ringraziamo il Signore per la testimonianza di Pietro e Paolo, due uomini che hanno riconosciuto in Gesù il Figlio di Dio e hanno donato tutta la vita per annunciare il Vangelo. Pietro ha incontrato Gesù vivo, l’ha seguito, ne ha ascoltato gli insegnamenti e visto i miracoli. La… Continua

Mt 8,5-17

La vera intelligenza

La vera intelligenza

Sabato XI Settimana del Tempo Ordinario Lam 2,2.20-14.18-19   Sal 78   Mt 8,5-17 La figura del centurione è un esempio di sapienza e purezza. Fermamente convinto che il Signore può intervenire nella sua storia, cerca la salvezza non per sé, ma per il suo servo. Pur non appartenendo al popolo eletto, riconosce in Gesù la potenza di Dio. Quest’uomo giusto scorge la verità attraverso la bontà del cuore. Ma sa usare… Continua

Se vuoi

Venerdì XII Settimana del Tempo Ordinario 2Re 25,1-12      Sal 136     Mt 8,1-4 Un uomo malato di lebbra si avvicina a Gesù: «Signore, se vuoi, puoi purificarmi». Cosa possiamo dedurre da questa espressione? Quest’uomo è cosciente della sua situazione, riconosce il bisogno di essere sanato. La lebbra, inoltre, era una malattia che solamente Dio poteva guarire. Lui è un uomo illuminato, riconosce la divinità di Gesù. Sa con chi ha a… Continua

Se vuoi

Se vuoi

Venerdì XII Settimana del Tempo Ordinario 2Re 25,1-12      Sal 136     Mt 8,1-4 Un uomo malato di lebbra si avvicina a Gesù: «Signore, se vuoi, puoi purificarmi». Cosa possiamo dedurre da questa espressione? Quest’uomo è cosciente della sua situazione, riconosce il bisogno di essere sanato. La lebbra, inoltre, era una malattia che solamente Dio poteva guarire. Lui è un uomo illuminato, riconosce la divinità di Gesù. Sa con chi ha a… Continua

Mt 7,21-29

Quale posto alla Parola?

Quale posto alla Parola?

Giovedì XII Settimana del Tempo Ordinario 2Re 24,8-17   Sal 78   Mt 7,21-29 La sabbia e la roccia di cui parla il vangelo non sono da intendere come due terreni distanti fra loro: il primo si vede ed è superficiale, il secondo, sotto la sabbia, non si vede perché è profondo. Lo stolto sceglie la prima possibilità: una costruzione magari bella, costruita velocemente, con soddisfazioni immediate. Il saggio sceglie la roccia:… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio