Gv 6,22-29

Cosa dobbiamo fare?

Cosa dobbiamo fare?

Lunedì III Settimana di Pasqua
At 6,8-15           Sal 118     Gv 6,22-29

Questi uomini che cercano Gesù hanno mangiato i pani ma non hanno visto i segni, cioè non hanno compreso il senso di ciò che è avvenuto. E così restano sul piano materiale, e cercano da Gesù una nuova regola da seguire chiedendo “Che cosa dobbiamo fare?”.
La novità bella portata da Gesù non è tanto un fare qualcosa di nuovo, è credere in Gesù! Vedere in Lui e nel mistero della sua vita donata per noi, il segno mandato dal Padre affinché noi ci riconosciamo figli amati. È questa l’unica vera opera da compiere per essere salvati: accogliere l’amore di Dio, accogliere la presenza di Gesù nella nostra vita, accogliere il suo abbassarsi per prendersi cura di noi. È Lui che sfama la nostra fame di essere amati, è Lui l’opera di Dio che deve compiersi.

Fa, o Signore, che impariamo a lasciarci amare da te.

Dalla Leggenda Maggiore di San Bonaventura [FF 1161]
Al sentir nominare l’amore del Signore, subito [Francesco] si sentiva stimolato, colpito, infiammato: quel nome era per lui come il plettro di una voce esteriore, che gli faceva vibrare la corda interiore del cuore.

 

 

Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio