Mt 6,7-15

Edificare con le parole

Edificare con le parole

Martedì I settimana di Quaresima
Is 55,10-11   Sal 33   Mt 6,7-15

Le parole che Dio ci dona sono Spirito e vita, perché lui è amante dell’autenticità, di ciò che è vero e che libera l’uomo dal male.
Avere questa fede fa la differenza per noi: perché vuol dire che noi ci fidiamo, cioè crediamo che la Sua parola è vera e ci lasciamo determinare da essa.
Questo dovrebbe valere per tutti gli ambiti, ma possiamo pensare oggi in particolare come il nutrirci ogni giorno della sua Parola dovrebbe influenzare anche il nostro parlare. Quante volte facciamo esperienza di parole sprecate, inutili, non edificanti ascoltate o pronunciate da noi. Il profeta Isaia e il vangelo di oggi ci invitano a riflettere sul nostro parlare perché sia sempre più fatto di parole che abbiano la fragranza dell’intercessione, della ricerca del bene sincero per tutti.

Signore, tu solo hai parole di vita eterna e solo te vogliamo servire nei fratelli. Donaci di saper dire parole di vita.

Dalla Vita Seconda di Tommaso da Celano [FF 605]
[Alla Porziuncola] vi era osservata in tutto una rigidissima disciplina: nel silenzio e nel lavoro, come pure in tutti gli altri ordinamenti della vita regolare. Non era permesso ad alcuno dire, in questo luogo, parole oziose, né riferire quelle dette da altri. Se uno, a volte, mancava in questo, veniva messo in guardia a non ripeterlo mai più da un castigo salutare. I frati che vi dimoravano, erano impegnati giorno e notte nelle lodi divine, e conducevano una vita angelica, fragrante di soave odore.

Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio