Passa Gesù

Passa Gesù

Lunedì XXXIII Settimana del Tempo Ordinario
1 Mac 1,10-15.41-43.54-57.62-64 Sal 119 Lc 18,35-43

La Parola oggi ci annuncia: «Passa Gesù, il Nazareno!». E il cieco di Gerico ci insegna come ascoltarla: dalla prontezza della sua risposta, del suo gridare, comprendiamo come il suo stare seduto non fosse un perdere tempo, ma un atteggiamento vigilante, di chi attende con speranza l’occasione per cambiare vita. Così, quando sente che si sta avvicinando Gesù, non lo lascia passare invano né si fa fermare da chi non comprende, ma grida a lui una preghiera forte, ripetitiva e insistente. La fede in Gesù lo spinge a sperare e gli da il coraggio di osare, chiedere la guarigione. Infine, lo stupore per la vista ritrovata e per la salvezza ricevuta in dono si trasforma in una sequela gioiosa, capace di attirare altri alla lode di Dio.

Donaci, o Signore, un cuore pronto ad accogliere oggi la tua presenza nella nostra vita

Dalla Leggenda Maggiore [FF 1024]
Un giorno mentre andava a cavallo per la pianura che si stende ai piedi di Assisi, si imbatté in un lebbroso. Quell’incontro inaspettato lo riempì di orrore. Ma ripensando […] che, se voleva diventare soldato di Cristo doveva prima di tutto vincere se stesso, scese da cavallo e corse ad abbracciare il lebbroso e questi, mentre stendeva a lui la mano come per ricevere l’elemosina, ne ebbe il denaro insieme con un bacio.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio