Ascoltare e obbedire

Ascoltare e obbedire

Sabato XXVII Settimana del Tempo Ordinario
Gl 4,12-21      Sal 96      Lc 11,27-28

«Beata colei che ha creduto nell’adempimento delle Parole del Signore» dice Elisabetta a Maria. E la parola di Gesù: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!» conferma che è proprio questa la beatitudine di Maria: aver “ascoltato” e “osservato” la Parola che Dio le aveva rivolto, così che in lei si è compiuta pienamente la volontà del Padre.
E questa anche la nostra beatitudine, il compimento della vera felicità: realizzare con la nostra vita quanto il Signore ha pensato per noi, seguendo la sua volontà attraverso l’ascolto e l’obbedienza.
Per ciascuno di noi il Signore ha un desiderio di felicità, che ci rivela ogni giorno attraverso la sua Parola. Chiediamo l’intercessione di Maria e prendiamola come modello per la nostra vita, perché possiamo essere ascoltatori attenti della Parola di Dio, capaci di accoglierla e viverla nella nostra quotidianità.

Donaci Signore, un cuore semplice e docile, pronto ad accogliere la tua Parola e a metterla in pratica.

Dalla Vita prima di Tommaso da Celano [FF 357]
Con altrettanta cura e devozione si impegnava a compiere gli altri insegnamenti uditi. Egli infatti non era mai stato un ascoltatore sordo del Vangelo, ma, affidando ad una encomiabile memoria tutto quello che ascoltava, cercava con ogni diligenza di eseguirlo alla lettera.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio