Gesù usci di casa

Gesù usci di casa

Mercoledì XVI Settimana del Tempo Ordinario
Es 16,1-5.9-15    Sal 77    Mt 13,1-9

La strada, i sassi e i rovi: le immagini che Gesù usa per parlarci delle chiusure del nostro cuore davanti alla Parola. La strada: asfalto impenetrabile. Il terreno sassoso: un’accoglienza immediata, ma poi manca la pazienza di custodire il seme e di lasciarlo scendere in profondità. I rovi: tutti gli affanni che in noi soffocano la vita preziosa del seme. Gesù ci ricorda che la Parola è viva. Ma richiede la nostra accoglienza. Possiamo rimanere fermi, chiudere il nostro cuore ad essa. Oppure possiamo andarle incontro, aprirci come terra buona e arata, umile e disponibile. Gesù uscì di casa e sedette... Il Verbo di Dio è “uscito di casa”, dal seno del Padre, si è fatto carne ed è venuto ad abitare in mezzo a noi (cfr. Gv 1,14). Gesù è stato tutta disponibilità, un terreno totalmente buono e libero. Ha portato nel mondo il frutto della nostra salvezza. Ci è venuto incontro e ha donato la sua vita per noi.

Il seme è la tua Parola, il seminatore sei Tu, Signore Gesù. Chi trova Te, ha la vita eterna.

Dalle Ammonizioni [FF 144]
Ecco ogni giorno egli si umilia, come quando dalla sede regale discese nel grembo della Vergine; ogni giorno egli stesso viene a noi in apparenza umile; ogni giorno discende dal seno del Padre sull’altare nelle mani del sacerdote.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio