Custoditi e consacrati

Custoditi e consacrati

Mercoledì VII Settimana di Pasqua
At 20,28-38   Sal 67   Gv 17, 11-19
San Bonifacio Vescovo e Martire, Memoria

La gioia più grande di Gesù è sapersi amato dal Padre, è lo stare con Lui. Tuttavia Gesù non tiene questa gioia per sé. Anzi, desidera tanto rendercene partecipi. Infatti dalle sue parole scopriamo che, nel dialogo con il Padre, non fa altro che parlargli di noi. E cosa chiede? Che siamo “custoditi” e “consacrati”.
Dice: “custodiscili”. Raccomanda al Padre di avere per noi una cura tenera, una premura paterna. Poi chiede: “consacrali”. Gesù desidera che apparteniamo al Padre, che viviamo in Lui, come Gesù è nel Padre (14,11) e gli appartiene. Dio onnipotente ci consacra e ci rende santi, come Lui è santo (cfr. Lv 19,2). Ma, al tempo stesso, ci custodisce, con la tenerezza e la semplicità di un papà.

Padre santo, consacraci nella verità e custodiscici.

Dalle Laudi e Preghiere [FF 262]
Il Signore ti benedica e ti custodisca, mostri a te il suo volto e abbia misericordia di te. Rivolga il suo volto verso di te e ti dia pace. Il Signore benedica te, frate Leone.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio