Scelti per amare!

Scelti per amare!

Venerdì V Settimana di Pasqua
At 15,22-31     Sal 56      Gv 15,12-17
Beata Vergine Maria Ausiliatrice

Che bello sapersi scelti da qualcuno!
Oggi il Signore ci dice che ci sceglie e che si fida di noi. Si fida a tal punto che il frutto della nostra vita sia portato a tutti e che divenga testimonianza. Si fida dell’amore che possiamo dare agli altri! Eppure è così difficile amare ed è così facile perdere questo obiettivo pur se partiamo con i più buoni propositi.
Gesù ci dice che il segreto è essere suoi amici. Una delle definizioni di amico è questa: “Persona con cui si intrattiene un rapporto amoroso”. Il Signore non è padrone ma amico, e per questo si fa conoscere. Lui ci tratta da amici, ci offre la sua amicizia proprio perché non abbiamo ad obbedire ciecamente come servi, ma perché instauriamo con lui una relazione in cui ci sia l’amore e la conoscenza reciproca. Forse è proprio questa la conversione che ci viene chiesta: sostenere la relazione con Lui come tra persone adulte, in cui si ama e ci si lascia amare, e che questa divenga la modalità con cui ci relazioniamo con gli altri. Viviamo questo con fiducia, è Lui che ci dà questa possibilità perché possiamo portare frutto, essere persone feconde!

Signore Gesù, nostro amico, insegnaci la via dell’amore.

Dalla terza Lettera di Santa Chiara ad Agnese di Praga [FF 2889]
Allora anche tu proverai ciò che è riservato ai soli suoi amici, e gusterai la segreta dolcezza che Dio medesimo ha riservato fin dall’inizio per coloro che lo amano. Senza concedere neppure uno sguardo alle seduzioni, che in questo mondo fallace ed irrequieto tendono lacci ai ciechi che vi attaccano il loro cuore, con tutta te stessa ama Colui che per amor tuo tutto si è donato.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio