Figli del Padre

Figli del Padre

Lunedì II Settimana di Quaresima
Dn 9,4b-10 Sal 78  Lc 6,36-38

Gesù insiste nel ricordarci che noi siamo figli del Padre che è nei cieli, chiamati a somigliare a questo Padre, misericordioso verso tutti. È questa figliolanza che dobbiamo vivere. Cercare da soli di vivere liberi dal giudizio, dal rancore, dall’egoismo,…è una strada che porta al fallimento. Solo chi si scopre e riconosce non giudicato; perdonato senza misura; colmato di doni con infinita generosità può diventarne capace. È l’amore di Dio, riversato in noi in “una misura buona, pigiata, colma e traboccante”, che ci fa essere Suoi veri figli, e ci rende capaci di donare con la stessa misura. Riconosciamo di chi siamo figli! Rendiamoci conto di questa sovrabbondanza e lasciamo che la gratitudine si faccia spazio nel cuore, per poi da qui attingere la forza e l’amore per comportarci con misericordia come il Padre.

Rendici santi, Signore, come tu sei santo

Dalle Lodi di Dio Altissimo [FF 261]
Tu sei il bene, ogni bene, il sommo bene, Signore Dio vivo e vero.
Tu sei amore e carità, Tu sei sapienza,
Tu sei umiltà, Tu sei pazienza,
Tu sei bellezza, Tu sei sicurezza, Tu sei quiete […].
Tu sei la nostra speranza, Tu sei la nostra fede,
Tu sei la nostra carità, Tu sei tutta la nostra dolcezza,
Tu sei la nostra vita eterna, grande e ammirabile Signore,
Dio onnipotente, misericordioso Salvatore.

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio