Dio promette… e mantiene!

Dio promette… e mantiene!

Mercoledì I Settimana di Avvento
Is 25,6-10   Sal 22    Mt 15,29-37

Il profeta Isaia ci annuncia una gioia che è prossima. La mano del Signore finalmente si poserà ad asciugare il volto di chi piange, a strappare la coltre di dolore che ricopriva la terra. Una promessa di gioia, e poi segni di amicizia e di comunione, descritti come un banchetto gioioso e abbondante. Nel Vangelo, le folle radunate attorno al Signore Gesù sono coloro che in Lui hanno riconosciuto il compimento delle promesse di gioia e di comunione preannunciate dai profeti. La promessa si realizza! Gesù rende concreto, visibile e tangibile quel banchetto promesso, abbondante e gioioso, moltiplicando il pane e sfamando tutti fino alla sazietà. Stiamo vicino a Lui, come la folla ferita e affamata. Custodiamo giorno per giorno la fiducia nel Signore Gesù, che è la vera guarigione di ogni male, il cibo buono che sazia e rende gioiosa la vita.

 

Padre buono, che non infrangi mai le tue promesse, disponi il nostro cuore ad accogliere il tuo Figlio che viene, e rendici degni di sedere alla tua mensa, serviti da Lui.

 

Dalla Vita prima di Tommaso da Celano [FF 366]

Il beato Francesco radunò tutti insieme i suoi frati, e dopo aver parlato loro a lungo del Regno di Dio, (…) li divise in quattro gruppi, di due ciascuno e disse loro: “Andate, carissimi, a due a due per le varie parti del mondo e annunciate agli uomini la pace e la penitenza in remissione dei peccati; e siate pazienti nelle persecuzioni, sicuri che il Signore adempirà il suo disegno e manterrà le sue promesse. Rispondete con umiltà a chi vi interroga, benedite chi vi perseguita, ringraziate chi vi ingiuria e vi calunnia, perché in cambio ci viene preparato il regno eterno”.

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio