Questa è vita…

Questa è vita…

Mercoledì  XXXIV Settimana del Tempo Ordinario
Ap 15,1-4     Sal 97     Lc 21,12-19
San Giacomo della Marca  Sacerdote, Memoria

Ai discepoli Gesù annuncia difficoltà e asprezze. Si prevedono processi di accusa, tradimenti e separazioni dalle persone più care. Tutto ci parla di dolore e di perdita. Ma poi una promessa sorprendente, ci viene lanciata come un àncora a cui aggrapparci: “nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto”. Gesù ci fa intravedere quel mistero che caratterizza la sua stessa vita: perdere per trovare. Come il chicco che, immerso nella profondità della terra, sembra morire, e poi in realtà porta molto frutto. Se cerchiamo la salvezza, c’è da immergersi in una novità. Sembra una distruzione, una morte. In realtà fiorisce la vita vera, nuova, splendente, bellissima. Giacomo della Marca, di cui oggi celebriamo la memoria, scrive che i cuori impregnati dall’abbondanza dello Spirito Santo, sono quelli in cui fioriscono l’umiltà e la carità, la castità e l’amore: nella vita nuova splende la bellezza di tutte le virtù.

Padre misericordioso, il tuo Spirito ci faccia gustare e desiderare, anche nelle asprezze della vita, la bellezza della vita nuova.

 Dal Testamento di Santa Chiara [FF 2850]
Stretta è la via e il sentiero, e angusta la porta per la quale si va e si entra nella vita, e sono pochi quelli che vi camminano ed entrano per essa. E, se vi sono alcuni che per un certo tempo vi camminano, pochissimi sono quelli che perseverano in essa, beati davvero quelli ai quali è dato di camminare in essa e di perseverare sino alla fine.

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio