Occasioni favorevoli

Occasioni favorevoli

Mercoledì XXXIII Settimana del Tempo Ordinario
Ap 4,1-11     Sal 150     Lc 19,11-28
Presentazione della Beata Vergine Maria, Memoria

La Chiesa ci ricorda oggi la prima offerta che Maria fa di sé a Dio. Potremmo dire che è la festa del suo “sì”, pronunciato all’inizio della sua vita, ma poi tante altre volte confermato. Maria ha colto ogni occasione della sua storia per riconfermare il dono di sé stessa al Signore, fino alla fine. Per tutta la sua vita ha vissuto la totale e generosa disponibilità, perché il Figlio di Dio potesse farsi carne e venire ad abitare in mezzo a noi (cfr. Gv1).
Dei tre servi della parabola non sappiamo molto, e ignoriamo cosa sia successo tra la partenza e il ritorno del padrone. Ma capiamo che il terzo servo ha avuto paura e si è bruciato un’occasione d’oro! Non si è ingegnato, non ha approfittato dell’opportunità offertagli per aumentare il capitale che, con fiducia, il padrone gli aveva dato. Dal suo errore, impariamo che il capitale della vita che Dio mette nelle nostre mani, va trafficato con ingegno, va messo a frutto con disponibilità. Da ogni evento possiamo trarre occasione per investire nelle cose di Dio, per fare della vita un dono generoso.

Vergine Maria, serva buona e fedele, insegna a noi l’ingegno del cuore, che nasce dal saper amare: intercedi perché possiamo fare degli eventi della vita delle buone opportunità per offrire a Dio tutto di noi e renderlo presente nel mondo.

Dalla Vita seconda di Tommaso da Celano [FF 786]
“Orsù, Avvocata dei poveri, adempi verso di noi il tuo ufficio di protettrice fino al tempo prestabilito dal Padre”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio