Compagni del nostro cammino

Sabato XXV Settimana del Tempo Ordinario
Dn 7,9-10.13-14    Salmo 137    Gv 1,47-51
Santi Michele, Gabriele e Raffaele  Arcangeli, Festa

Gli Arcangeli, che oggi la Chiesa ricorda, accompagnano il cammino dell’uomo nella storia della salvezza. Sant’Agostino ci aiuta a capire in che modo: «La parola “angelo” designa l’ufficio, non la natura. Se si chiede il nome di questa natura, si risponde che è spirito; se si chiede l’uf­ficio, si risponde che è angelo. È spirito per quello che è, mentre per quello che compie è angelo» (“Enarratio in Psalmum” 103). La Parola di Dio stessa ci attesta che gli Arcangeli compiono cose importanti. Insieme a tutte le schiere angeliche, giorno e notte servono Dio, contemplano il suo volto e lo glorificano incessantemente. Ma in particolare, Michele (“Chi è come Dio?”) è l’avversario del demonio e il vincitore della battaglia contro Satana. Gabriele (“Forza di Dio”) rivela i segreti del piano di Dio sugli uomini. È lui che infatti annuncerà la nascita del Salvatore. Raffaele (“Dio ha guarito”), accompagna l’uomo, lo guarisce dal male e lo custodisce. Queste creature angeliche entrano nella vita di tante persone che hanno preparato la venuta del Figlio di Dio tra noi. La Chiesa ci insegna a rivolgerci a loro con fede, perché entrino a far parte anche della nostra storia. Invochiamoli sinceramente perché ci aiutino a lottare contro il male, a comprendere i segreti del piano di Dio su di noi, ad essere guariti e custoditi durante il nostro cammino.

 Dio fonte di ogni bene, i tuoi Arcangeli con la loro forza ci aiutino a combattere contro il male e ci portino un giorno a vederti faccia a faccia.

Dall’Ufficio della Passione del Signore [FF 281]
Santa Maria Vergine (…) prega per noi con san Michele Arcangelo e con tutte le virtù dei cieli, e con tutti i santi, presso il tuo santissimo Figlio diletto, nostro Signore e Maestro.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio