Il Padrone è fedele

Il Padrone è fedele

Giovedì XXI Settimana del Tempo Ordinario
1Cor 1,1-9   Sal 144   Mt 24,42-51

Spesso leggendo questo brano del Vangelo si resta colpiti dal fatto che la venuta del Signore sia paragonata a quella di un ladro, o di un padrone che fa di tutto per coglierci in fallo. Viene spontaneo immedesimarsi nel “povero” servo scoperto nella sua debolezza e preferiremmo forse trovare scritto di un padrone più comprensivo e accomodante. Se però cambiamo prospettiva, possiamo cogliere la bontà di Dio, di cui la Parola ci parla oggi.
Il Padrone infatti ha stima e cura del servo a cui affida delle responsabilità, ed è pronto, al suo ritorno, a ricompensarlo mettendolo a capo di tutti i suoi beni. Quello che è chiesto a noi “servi” è di avere fiducia nel Signore, di riconoscerci stimati e custoditi dalla Sua benevolenza. Vegliare è dunque prima di tutto riconoscere che il Signore è fedele e la sua fedeltà è ciò su cui deve basarsi il nostro impegno. In Lui, come ci ricorda san Paolo, «siamo arricchiti di tutti i doni», e Lui stesso ci «renderà saldi fino alla fine».

Grande è il Signore e degno di ogni lode,
senza fine è la sua grandezza

Dalla Lettera a Ermentrude di Bruges [FF 2916-2917]
Prega e sii vigilante sempre […]. Non aver paura, o figlia: Dio, fedele in tutti le sue parole e santo in tutte le sue opere, effonderà su di te e sulle tue figlie la sua benedizione, e sarà vostro aiuto e ottimo consolatore; egli è nostro redentore ed eterna ricompensa.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio