Tesori nascosti

Tesori nascosti

Mercoledì XV Settimana del Tempo Ordinario
Is 10, 5-7.13-16     Sal 93   Mt 11,25-27

Ci sono delle cose preziose, dei doni del Padre che attendono solo di essere rivelati. Ma… attenzione: questi doni potrebbero anche rimanere nascosti ai nostri occhi! Mettiamocela tutta per cercarli: lavoriamo, scaviamo come per i tesori (Pr 2,4). Agli animi incostanti, ai sapienti e ai dotti, che credono di non aver bisogno di nessuno e suppongono di sapere già tutto, il Padre non può rivelare nulla: rimane da parte, silenzioso, e i segni della sua presenza impercettibili. Se al contrario accetteremo di essere poveri, di aver fortemente bisogno di essere rialzati dalla sua misericordia, come chi solleva un bimbo alla sua guancia (cfr. Os 11,7), allora, poco a poco, tesori meravigliosi ci verranno rivelati. Come, neanche noi lo sappiamo. Intanto non stanchiamoci di cercare, scavare la terra feconda della Parola, rimanendo pazienti, umili e fedeli ai piccoli passi quotidiani. E quel tesoro, che è il saperci profondamente amati dal Padre come Gesù, poco alla volta edificherà dentro di noi un cuore stabile, forte e sapiente.

Spirito santo, ti invochiamo, rendici umili e svelaci il mistero del Padre e del Figlio uniti in un solo amore.

Dalla Leggenda dei tre Compagni [FF 1409]

Francesco diceva ad un compagno, che aveva molto amato, di avere scoperto un grande e prezioso tesoro. Animato da un nuovo straordinario spirito, pregava in segreto il Padre; però non confidava a nessuno cosa faceva […]. Dio solo lo sapeva, e a lui incessantemente chiedeva come impadronirsi del tesoro celeste.

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio