Il salto della fede

Lunedì V Settimana di Quaresima
2Sam 7,4-5.12-16  Sal88  Rm 4,13-22   Mt 1,16.18-21.24
San Giuseppe, sposo di Maria, Solennità

Giuseppe, come Abramo, credette “nella speranza contro ogni speranza”(Rm 4,13), e “fece come le aveva ordinato l’angelo del Signore” (Mt 1,24). Giuseppe, uomo splendido nel suo silenzio e nella sua fede profonda, capace “di amare Dio dentro la Legge e oltre la Legge”, accoglie la sua particolare storia e si apre generosamente alle prospettive di Dio.
Giuseppe, come Abramo, nella notte del dubbio, accoglie nel cuore la via più soprannaturale e nobile tra tutte: tra le possibilità che la sua situazione gli pone davanti, fa un salto di fede e si abbandona alla fedeltà di Dio. Proprio come Maria, crede ad un progetto grande per il bene dell’intera umanità, entra coraggiosamente nella storia che cambierà il destino del mondo e sarà la salvezza per tutti noi.

Grazie, Signore, per il dono di Giuseppe; ti chiedo di saper imitare la sua fede intelligente, coraggiosa e tenace.

Dalla Lettera a Ermentrude di Burges [FF 2917]
“Non aver paura, o figlia: Dio,  fedele in tutte le sue parole e santo in tutte le sue opere effonderà su di te e sulle tue figlie la sua benedizione; e sarà il vostro aiuto e ottimo consolatore; egli è nostro redentore ed eterna ricompensa”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio