Fai memoria!

Martedì, VI Settimana Tempo ordinario
Gc 1,12-18    Sal93    Mc 8,14-21

Oggi, alla vigilia dell’inizio del tempo di Quaresima, abbiamo di che riflettere! Il Signore ci introduce in un certo qual modo nel digiuno: i discepoli, preoccupati per la mancanza di cibo, non ascoltano la Parola del loro Maestro.
La mancanza diviene per Gesù motivo di insegnamento e aiuta i suoi a fare memoria di quanto vissuto e avuto. Prima li accusa di avere il cuore indurito perché non comprendevano e poi li educa, “Non vi ricordate…”.
Ecco, il tempo di Quaresima è proprio il tempo del digiuno, non fine a se stesso, ma del digiuno che crea lo spazio in noi, che rinvigorisce la memoria della presenza della Grazia già donata e per prepararci a riceverne sempre! Il fare memoria ci permette di poter rivedere le nostre mancanze e chiedere perdono, cogliere i doni di Dio nella nostra vita e ringraziare. Tutto questo per poterci muovere nel suo Regno come servi e figli che desiderano fare un passo decisivo, perché è solo Lui che ci può donare il vero Bene! “Non comprendete ancora?”

Signore Gesù, donaci di non far cadere mai dalla mente il ricordo di Te perché, come San Francesco, possiamo sempre contemplare i misteri della Tua vita!

Dalla vita prima di Tommaso da Celano [FF 467]
Meditava continuamente le parole del Signore e non perdeva mai di vista le sue opere. Ma soprattutto l’umiltà dell’Incarnazione e la carità della Passione aveva impresse così profondamente nella sua memoria, che difficilmente gli riusciva di pensare ad altro.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio