La nostra parte

Mercoledì, III Settimana Tempo Ordinario
2Sam 7,4-17   Sal 88   Mc 4,1-20
San Francesco di Sales, memoria

Ai tempi di Gesù il grano rendeva in Palestina circa il 10 per 1, ai nostri giorni fino al 30. Sapendo questo comprendiamo meglio la buona notizia della Parabola del seminatore: la Parola che il Signore ci dona è capace di un frutto abbondante, la sua efficacia è sorprendente, sovrabbondante. Nella spiegazione della parabola comprendiamo che c’è un altro fattore che incide sul frutto della Parola: è la nostra disponibilità ad accoglierla nella nostra quotidianità, nel nostro modo di pensare, nel nostro modo di agire. Come un seme che cade sul terreno chiede solo un piccolo spazio per mettere le radici, così la Parola di Dio, la Sua volontà, non fa violenza alla nostra libertà: viene carica di vita e di pienezza e chiede la nostra collaborazione per portare frutto.   

Rendici, o Signore, ascoltatori attenti della tua Parola     

Dalla Regola non bollata [FF 58-59]
Guardiamoci bene dall’essere la terra lungo la strada, o terra sassosa o invasa dalle spine, secondo quanto dice il Signore nel Vangelo [...]. Perciò, custodiamo attentamente noi stessi, perché sotto pretesto di qualche ricompensa o di opera da fare o di un aiuto, non ci avvenga di perdere o di distogliere la nostra mente e il cuore dal Signore.

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera.”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio