Il medico

Sabato, I settimana del Tempo Ordinario
1Sam 9,1-4.17-19.26;10,1    Sal 20    Mc 2,13-17

Gesù chiama alla sua sequela non coloro che, per la mentalità del suo tempo, erano considerati giusti, ma i peccatori. Gesù non si ferma all’apparenza, non guarda ciò che guarda l’uomo, Gesù guarda il cuore, Egli conosce ciò che abita il cuore dell’uomo. Gesù chiama i peccatori, perché possano riconoscere che l’uomo è debole, fragile; solo dal Signore può venire la forza per seguirlo, è Lui che ci guarisce con la sua presenza, Egli chiede solo la nostra disponibilità. Affidarsi a Lui è saper lasciare ogni cosa per far spazio alla sua novità, una novità che converte la nostra vita, ci fa cambiare direzione, per avere uno sguardo fisso su di Lui, per essere guariti da Lui.

Signore Gesù, donaci di lasciarci guarire da Te, per poterti seguire con un cuore libero.

 Dalla Lettera a tutto l’Ordine [FF 233]
Onnipotente, eterno, giusto e misericordioso Iddio, concedi a noi miseri di fare, per tuo amore, ciò che sappiamo che tu vuoi, e di volere sempre ciò che a te piace[…].

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio