Domenica 3 dicembre 2017, Iª DI AVVENTO

Domenica 3 dicembre 2017, Iª DI AVVENTO

Dal Vangelo

Marco 13,33-37
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!».

Dalle Fonti

Lettera al Capitolo e a tutti i frati 1-12: FF 214-216
In nome della somma Trinità e della santa Unità del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A tutti i reverendi e amatissimi frati, a frate H., ministro generale della Religione dei minori, suo signore, e agli altri ministri generali che saranno dopo di lui, a tutti i ministri e custodi, e ai sacerdoti della medesima fraternità umili in Cristo e a tutti i frati semplici e obbedienti primi e ultimi, frate Francesco, uomo di poco conto e labile, vostro piccolo servo, dà il suo saluto in Colui che ci ha redenti e ci ha lavati nel suo prezioso sangue (Cfr Ap 1,5), udendo il nome del quale, adoratelo con reverente timore proni verso terra (Cfr Gen 19,1): Signore Gesù Cristo, Figlio dell’Altissimo è il suo nome (Cfr Lc 1,32), che è benedetto nei secoli. Amen. Udite, figli del Signore e fratelli miei, e prestate gli orecchi alle mie parole (At 2,14). Inclinate l’orecchio del vostro cuore (Is 53,3) e obbedite alla voce del Figlio di Dio. Custodite nelle profondità di tutto il vostro cuore i suoi precetti e adempite perfettamente i suoi consigli. Lodatelo poiché è buono, e esaltatelo nelle opere vostre (Sal 135,1; Tb 13,6), poiché vi mandò per il mondo intero affinché testimoniate la sua voce con la parola e con le opere e facciate conoscere a tutti che non c’è nessuno onnipotente eccetto Lui (Tb 13,4). Perseverate nella disciplina (Eb 12,7) e nella santa obbedienza e adempite con proposito buono e fermo quelle cose che avete promesso. Il Signore Dio si offre per voi come per dei figli.

Alla vita

Leggendo il testo proposto dalle Fonti cogliamo un ritornare di parole e concetti che ruotano attorno al tema dell’umiltà, mettendone in luce l’autentico significato, per chi inclina a un sussurro l’orecchio del cuore. Umile non è colui che ha bassa concezione di sé, ma chi si reputa piccolo, con realismo, riconoscendo che Uno Solo è onnipotente. Senza innalzarsi vanamente, ma esaltando Lui in tutto ciò che – sebbene siamo uomini di poco conto e labili – Lui stesso realizza nelle nostre opere. Non siamo frammenti insignificanti, ma piccoli semi della Sua Bontà e Bellezza, semi buoni per tutte le terre del mondo. Semi di figli, perché la carne di Dio si è fatta piccolo bambino.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Momenti Francescani
ARTICOLO DI: Momenti Francescani

“Momenti Francescani: La Parola nella Parole E’ la prima testata periodica edita in Italia a proporre la lettura quotidiana del Vangelo abbinata a un brano delle Fonti Francescane e ad una breve attualizzazione. Perché la scelta di questo format editoriale? Il Vangelo non per particolari motivazioni liturgiche, ma per seguire una pagina del “Breviario/evangeliario” di San Francesco in cui Frate Leone annotava come il santo avesse una particolare predilezione per questa lettura quotidiana. E le Fonti? Grande tesoro ancora a molti sconosciuto, oggi rappresentano un valido strumento per la conoscenza della figura storica, “psicologica” e spirituale di S. Francesco, oltre che della vita delle prime comunità francescane. Per l’uomo contemporaneo rappresentano ancora una finestra che permetta un respiro più ampio e una risposta alle sue istanze. Viene anche proposta un’attualizzazione per ogni giorno, concepita come cuneo capace di scardinare le posizioni del cuore dell’uomo odierno a volte indurito e “zoppicante.” L’opera si rivolge agli appartenenti all’Ordine Francescano Secolare d’Italia, ai membri dell’intera Famiglia Francescana, e a tutti coloro che sono attirati dalla ricchezza e dalla profondità del Vangelo e della spiritualità francescana. Momenti Francescani è edita dalla Cooperativa sociale francescana di multiservizi Fratelli è possibile – F. è P. è nata nel 2006 dall’ispirazione di tutta la Fraternità dell’Ordine Francescano Secolare di Cesena come emanazione sociale legata alla propria intrinseca vocazione.”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio