via crucis francescana 2/7

via crucis francescana 2/7

Pubblichiamo in 7 uscite il testo della via crucis animata dalle comunità francescane conventuali della provincia di Padova il 7 aprile 2017 presso la Basilica del Santo a Padova.

SECONDA STAZIONE – GESU’ E’ PROCESSATO DA PONZIO PILATO
(frati del “Messaggero di S.Antonio” – Padova)

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la tua santa croce hai redento il mondo.

Dal Vangelo secondo Marco (15, 1-4.8-11.14-15) – Subito, al mattino, i capi dei sacerdoti, con gli anziani, gli scribi e tutto
il sinedrio, dopo aver tenuto consiglio, misero in catene Gesù, lo portarono via e lo consegnarono a Pilato. Pilato gli domandò: «Tu sei il re dei Giudei?». Ed egli rispose: «Tu lo dici». I capi dei sacerdoti lo accusavano di molte cose. Pilato lo interrogò di nuovo dicendo: «Non rispondi nulla? Vedi di quante cose ti accusano!», Ma Gesù non rispose più nulla, tanto che Pilato rimase stupito. [...] La folla, che si era radunata, cominciò a chiedere ciò che egli era solito concedere. Pilato rispose loro: «Volete che io rimetta in libertà per voi il re dei Giudei?». Sapeva infatti che i capi dei sacerdoti glielo avevano consegnato per invidia. Ma i capi dei sacerdoti incitarono la folla perché, piuttosto, egli rimettesse in libertà per loro Barabba. [ ... ] Essi gridarono più forte: «Crocifiggilo!». Pilato, volendo dare soddisfazione alla folla, rimise in libertà per loro Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò perché fosse crocifisso.

RIFLESSIONE – Pilato pone alcune domande a Gesù non perché ricerca la verità. Cercarla seriamente avrebbe significato trovarla proprio in Cristo, con il risultato di rovesciare tutte le sue umane certezze. La stessa richiesta del popolo di liberare Barabba dimostra poi che il potere e i suoi interessi non si fanno scrupoli nel sacrificare l’innocente sull’altare del consenso. Accade oggi con i perseguitati a causa delle fede; con gli ammalati e i disabili scartati dalla società; con tanti innocenti ammassati alle frontiere. Dov’è allora la giustizia? Dov’è la tua mano potente, Signore, a fianco di questi tuoi figli? Nell’amore silenzioso che tutto copre e sopporta. La verità tace di fronte alla violenza non perché non abbia nulla da dire, ma perché ha già detto tutto amando.

INVOCAZIONI

⦁ Signore, per tutte le volte che abbiamo giudicato e condannato ingiustamente. Kyrie, eleison.
⦁ Cristo, per tutte le volte che abbiamo ceduto alla voce della folla e dell’opportunismo. Christe, eleison.
⦁ Signore, per tutte le volte che abbiamo soffocato la verità e cercato solo il nostro interesse. Kyrie, eleison.

Quis est homo, qui non fleret, / Matrem Christi si vedere! / in tanto suplicio?
Quis non posset contristari, / Christi Matrem contemplari / dolentem cum Filio?

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Andrea Vaona
ARTICOLO DI: Andrea Vaona

“fr. Andrea Vaona - francescano conventuale, contento di essere frate. Nato sul limitare della laguna veneta, vive in città con il cuore in montagna, ma volentieri trascina il cuore a valle per il servizio ministeriale-pastorale e quello di insegnante di storia ecclesiastica in "Facoltà teologica del Triveneto" e nell’ "Istituto Teologico S.Antonio dottore" a Padova. Scrive (poco) e legge (molto). Quasi nativo-digitale, ha uno spazio web: frateandrea.blogspot.com per condividere qualche bit e idea.”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio