Itinerari francescani nelle Marche e nel Montefeltro. Sulle orme di san Francesco tra antichi conventi e borghi medievali

Itinerari francescani nelle Marche e nel Montefeltro. Sulle orme di san Francesco tra antichi conventi e borghi medievali

Dopo l’Umbria, terra natale di Francesco d’Assisi, non c’è altra regione d’Italia che fu visitata dal santo quanto le Marche, dove si recò a più riprese fra il 1208 e il 1219. Perciò è nata l’idea di questo libro: una guida in 9 tappe ai percorsi francescani nelle Marche e nel Montefeltro, una terra da riscoprire, oltre che per i forti legami con la figura del santo, anche per la bellezza dei suoi paesaggi e delle cittadine medievali che la costellano. Il percorso è strutturato partendo dalle notizie storiche relative ai viaggi e alla predicazione del Poverello narrate nei testi più antichi del francescanesimo, che ci permettono di andare a rintracciare i luoghi esatti visitati da Francesco. Alle località citate nelle fonti si aggiungono poi alcuni tra i più suggestivi conventi ed edifici sacri che furono costruiti dai suoi discepoli pochi anni dopo il suo passaggio, o che sono legati in altro modo alla sua figura. Infine, trovano posto anche alcuni siti non direttamente legati alla presenza di Francesco o che lo sono da tradizioni non confermate dalle fonti, ma che valgono sicuramente una visita. Da Ascoli Piceno a Villa Verucchio (già in provincia di Rimini), un viaggio sulle orme del Poverello tra antichi monasteri, musei e borghi ricchi di fascino, alle radici della spiritualità francescana.

Francesca Cosi – Alessandra Repossi, Itinerari francescani nelle Marche e nel Montefeltro. Sulle orme di san Francesco tra antichi conventi e borghi medievali, Ed. Terra Santa, Milano 2016, pp. 166, € 16,00

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone
Scaffale Francescano
ARTICOLO DI: Scaffale Francescano

“Uno scaffale virtuale dedicato alle pubblicazioni francescane, per essere informati. E per cedere alla tentazione di leggere...”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio