La via della compassione

La via della compassione

Il volto disumano di tanti e troppi drammi che attraversano la storia attuale ci spronano più che mai alla memoria buona dell’uomo figlio di Dio, ad esserne custodi, là dove ogni giorno ci è chiesto di proteggere e difendere la vita, talora con piccoli gesti, talaltra con decisioni difficili. Eppure fu un volto lebbroso a insegnare a Francesco la compassione e guardando, come in uno specchio, a un Dio fattosi povero, piccolo, pellegrino e sofferente Chiara imparò a rivedersi trasformata dalla gioia e dalla comunione. Intercedano per noi e per tutta la Chiesa oggi gli apostoli Pietro e Paolo di essere profeti dell’Amore e tenaci credenti nel Vangelo, «lieti nella speranza, forti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera» (Rm 12,12).

Tra silenzio e compassione
le stimmate del tempo
non hanno chiuso
varchi di Luce.
Nel fondo
nel punto più basso
piegato
come il giunco a cui
aggrapparsi:
hai esplorato,

Altissimo,
ogni pietà inaridita.
Ti fu dolce l’amara
sete di Te.
Fossimo muti
l’immagine che siamo
-col Soffio che accende
le vene-
griderebbe il Tuo Nome.
Con Parole Tue.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+1Email this to someone
Marzia Ceschia
ARTICOLO DI: Marzia Ceschia

“Pace e bene! Sono Sr Marzia Ceschia, classe 1976, sono nata a San Daniele del Friuli (UD) e sono religiosa delle Suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore. Ho conseguito la laurea in Lettere classiche presso l’Università degli Studi di Trieste e il baccalaureato in Teologia presso l’Istituto Teologico di Assisi. Di recente mi sono licenziata in Teologia Spirituale presso la Facoltà Teologica del Triveneto a Padova e attualmente sono dottoranda presso la medesima Facoltà. Sono impegnata nel servizio edcativo nella scuola secondaria di primo grado del mio Istituto, a Gemona del Friuli, nella pastorale giovanile e in vari servizi formativi e di insegnamento. Amo leggere, ricercare, ascoltare le esperienze altrui e mi appassiona tutto ciò che riguarda la spiritualità francescana e la mistica femminile.”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio